I miei 5 libri del 2019

5 libri del mio 2019

Da sempre consumo una grande quantità di informazioni, ho studiato tanto ma sempre da video corsi, tanti articoli online, forum, gruppi di discussione, reddit, workshop e webinar vari. Non sono mai stato un grande lettore di libri, infatti scrivo come un cane.

Qualche anno fa però mi sono deciso a leggere di più, a staccarmi dal computer, dall’iPad e dal cellulare. Un’impresa per niente facile all’inizio ma subito ho riscoperto che un libro letto ti lascia qualcosa di solido, nemmeno lontanamente paragonabile a quello che apprendi da fonti sparse come una miriade di articoli sul web, seppure autorevoli.

Poi nel 2018 ho scoperto il Kindle e il numero di libri letti (e talvolta riletti) è cresciuto a dismisura. Eccone cinque che in qualche modo hanno segnato l’ultimo anno. Piccolo spoiler: non hanno a che fare con la fotografia.

Le armi della persuasione

Super libro quello di Robert Cialdini, in realtà l’ho letto anni fa e quest’anno l’ho riletto nella sua versione Kindle. Il titolo originale è Influence per chi volesse leggerlo in inglese. È un libro che mi ha davvero aperto un mondo, ci sono affezionato perché mi ricorda di quando ho iniziato ad appassionarmi al marketing, e, ahimè, leggevo un sacco di spazzatura scritta da finti guru. Se hai intenzione di migliorare la tua strategia di marketing, questo è secondo me il libro da cui partire.

Le armi della persuasione di Robert Cialdini

Come trattare gli altri e farseli amici

Ok, il titolo di questo libro suona come una cazzata. Sembra una di quelle prese per il culo per “pazzi sprassolati un poco scemi”, invece è un piccolo manuale di istruzioni per avere a che fare con le persone. Se c’è una cosa che ho fatto male nella mia breve carriera è stata proprio la gestione dei miei collaboratori, fornitori e clienti. Leggetelo prima che potete, più volte.

Come trattare gli altri e farseli amici di Dale Carnegie

Exactly what to say

Sapere cosa dire e come dirlo è fondamentale, i due libri sopra citati sono una miniera di informazioni e concetti utili in questo senso. Ma se volessimo qualcosa di più diretto, di più pratico e veloce? Ci pensa il buon Phil M. Jones con questo suo libretto magico. Lo leggi in pochissimo tempo e quello che impari lo metti in pratica subito. È solo in inglese, ma la buona notizia è che usa un linguaggio semplice e accessibile a tutti.

Exactly what to say di Phil M. Jones

Finalmente ho capito la statistica

Siamo nell’epoca dei dati, in tempo reale, big data, small data. Tutti ne parlano, pochi ci capiscono qualcosa. Pur non essendo al livello di chi confonde causalità e correlazione (come chi sostiene che i vaccini fanno diventare autistici), mi sono reso conto di non essere molto preparato in materia di statistica. Così mi sono messo a spulciare qualche testo e questo mi è sembrato perfetto. Lo consiglio perché mi ha dato le nozioni chiave, con esempi semplici e chiari che non mi hanno fatto sentire scemo.

Finalmente ho capito la statistica di Maurizio de Pra

Ask

Questo libro è stato consigliato da Luca Mastella in una delle lezioni della Funnel Secrets Masterclass. Non è un libro che scorre bene, sopratutto la prima parte è noiosissima e molto auto incensante. Molti consigliano di saltarla a piè pari e di passare direttamente alla seconda parte, consiglio che mi pento di non avere ascoltato subito. La seconda parte è decisamente più interessante e parla del metodo che Levesque ha sviluppato per capire meglio cosa vogliono i tuoi clienti o potenziali clienti. Non è un libro per principianti e anche questo è disponibile solo in inglese.

Ask di Ryan Levesque

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on telegram
Share on email

Ti è piaciuto questo articolo?

scarica la mia guida gratuita!

“10 consigli per fare decollare il tuo profilo instagram”